Sbk, Biaggi è campione del mondo

Andare in basso

Sbk, Biaggi è campione del mondo

Messaggio  Hydra il Dom Set 26, 2010 4:14 pm

A Imola grande festa per Max e Aprilia
Missione compiuta: Max Biaggi è campione del mondo della Superbike. Il romano è il primo italiano a vincere l'iride per moto derivate dalla serie nei 22 anni di storia. Per festeggiare il Corsaro dell'Aprilia, sul tracciato di Imola, ha dovuto aspettare la seconda manche, dopo l'11° posto nella prima, quando la Suzuki del suo rivale, Leon Haslam, ha rotto il motore, dicendo addio alle remote speranze. In gara doppietta di Carlo Checa (Ducati).

"E' una roba pazzesca... E' il mio sogno più grande, che non ho mai nascosto, non ho mai voluto dimenticare che era possibile vincere. L'ho rincorso per tanto tempo ed è un sigillo che mi ripaga per i tanti sforzi fatti. Mi sembra di essere tornato a 10-15 anni fa. Un grande politico diceva che il potere logora chi non ce l'ha, ma io non cercavo il potere, volevo solo un sogno, e l'ho trovato oggi, grazie alla squadra e alla mia famiglia", ha detto a caldo Biaggi, che raggiunge così quota cinque titoli mondiali dopo i quattro conquistati in 250.

GARA-1
Sotto gli occhi di Marco Melandri, prossimo pilota ufficiale della Yamaha in Sbk, la corsa regala subito grandi emozioni per i tantissimi appassionati accorsi sulle tribune del Santerno. Biaggi parte tranquillo, mentre Haslam si mette subito in coda al poleman Sykes. Al terzo giro, però, nella bagarre Max arriva lungo alla Villeneuve, taglia la pista e rischia lo scontro, ritrovandosi fuori dai primi dieci. Come se non bastasse, nel tentativo di rimonta viene portato nella ghiaia da Scassa e perde altre posizioni. Nel gruppo di testa, anche Haslam commette un errore e scivola in quarta piazza alle spalle di Sykes, uno strepitoso Lorenzo Lanzi e Checa. Il finale è incandescente. Checa e Haslam si giocano la vittoria e nell'ultimo giro l'inglese attacca lo spagnolo alla Rivazza, finendo però nella sabbia. Un errore clamoroso, che gli costa almeno nove punti sicuri. Ne approfitta Biaggi, che, non senza problemi e qualche brivido, porta la sua RSV4 a ridosso della "top ten": 11° e vantaggio in classifica praticamente immutato. Gara-1 è così un tripudio Ducati, che dopo aver annunciato il ritiro della sua squadra ufficiale, occupa tutto il podio con Checa che precede Lanzi e un recuperato Haga. Al traguardo la migliore Aprilia (a un passo dal titolo costruttori) è quella di Smrz, quarto, mentre Sykes porta la Kawasaki in sesta posizione davanti a Michel Fabrizio. Tre punti per Luca Scassa, 13°.

GARA-2
La seconda manche parte con tutti gli occhi puntati sui due contendenti, Biaggi e Haslam. Questa volta, però, Max non commette errori e scatta forte, subito alle spalle della Suzuki numero 91 e di Sykes. Il gruppo di testa viene rinfoltito da Checa, Haga, Fabrizio e Lanzi. Finché lo spagnolo del team Atlhea decide si salutare la compagnia e prende il largo. Dietro, invece, è battaglia. Haslam arriva lungo alla chicane prima del traguardo e per non essere penalizzato lascia passare non solo Sykes, ma anche Biaggi, Haga e Fabrizio. Ma l'inglese non sa che il destino beffardo lo attende al varco. A metà gara, infatti, il motore della sua GSX-R cede di schianto (creando il panico alle sue spalle) ed è ritiro inevitabile. Tripudio per Biaggi, che si laurea matematicamente campione ancora prima di vedere il traguardo. Gli ultimi giri sono solo una passerella, con Checa che va a cogliere la seconda vittoria della giornata e sul podio porta con sé ancora Haga, secondo, e Cal Crutchlow, terzo con la Yamaha. Biaggi chiude quinto dietro a Sykes. Settimo Lanzi, decimo Scassa. Dal 13° al 15° posto Sandi, Lai e Baiocco. Il giro d'onore è un delirio, con il romano che veste i panni del Corsaro e "tradisce" la sua Aprilia (che a Magny Cours dovrebbe festeggiare anche il primo titolo costruttori in Sbk) con un veliero approdato a bordo pista. Perché vincere il quinto titolo della carriera a 39 anni deve essere festeggiato in modo memorabile.

fonte: sportmediaset.it

_________________
Hydra - Associazione Culturale Andria
avatar
Hydra
Administrator
Administrator

Messaggi : 143
Data d'iscrizione : 17.05.10

http://www.hydra-andria.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum